Giovanni Chiaramonte e Tonino Guerra

Luce istantanea

* Catturati in un pomeriggio straordinario passato insieme a due grandi della cultura italiana.

luce-istantanea

Luce istantanea di Andrej Tarkovskij

Un piccolo e prezioso libro di straordinaria qualità tipografica presenta 60 polaroids assolutamente inedite scattate dal grande regista Andrej Tarkovskij in due momenti decisivi del suo itinerario artistico ed esistenziale: l’ultimo periodo della sua residenza in Russia e i primi vagabondaggi dell’esilio in Italia.
Un personalissimo diario della luce che nell’umile piccolezza dei luoghi e dei gesti quotidiani rivela ad ognuno la grandezza e la responsabilità di essere immagine e somiglianza di Dio, chiamati a vivere nel tempo secondo un destino unico, irripetibile ed eterno.

Introduzione di Tonino Guerra - Testi di Andrej Tarkovskij
Saggio di Giovanni Chiaramonte
Coedizione Ultreya / Itaca, Milano-Castel Bolognese 2007
Collana diretta da Giovanni Chiaramonte

«Spesso Tarkovskij rifletteva su questa fuga del “tempo” e voleva, appunto, fermarlo perfino con queste rapide occhiate della Polaroid.»

(dall'introduzione di Tonino Guerra)

Luce istantanea di Andrej Tarkovskij

L’immagine artistica è un’immagine
che assicura a se stessa
il proprio sviluppo,
la propria prospettiva storica.
Quest’immagine è un seme,
un organismo vivente in evoluzione.
E’ il simbolo della vita,
ma è diversa dalla vita stessa.
La vita include in sé la morte.
L’immagine della vita o la esclude
oppure la considera come l’unica
possibilità di affermare la vita.

Luce istantanea (Edizione della Meridiana 2002) - ∞ Andrej Tarkovskij
luce istantanea tarkovskij